IL BASSO DA RECORD REALIZZATO DAL LIUTAIO TEDESCO JENS RITTER. VALORE: 100MILA DOLLARI!

Stimolato dallo standard di eccellenza e qualità della Jens Ritter Instruments, un facoltoso cliente ha chiesto al liutaio tedesco di realizzare un basso davvero unico. Di fatto è finito per diventare lo strumento più costoso del mondo, grazie ai suoi materiale preziosi e alle sue particolarissime tecniche di produzione.

Si tratta del Ritter Royal Flora Aurum, un basso il cui corpo è scolpito da un unico pezzo di legno d’acero, solido e molto raro. La vera chicca è il nut, plasmato con l’avorio di un mammut risalente a diecimila anni fa. Infine, la tastiera è decorata con un intarsio floreale – di oro a 24 carati. Considerato il corpo in acero, il nut in avorio, la tastiera in oro da 24 carati – e anche il ponte e le manopole della stessa fattura – è facilmente immaginabile che il Ritter Royal Flora Aurum valga moltissimo. Il basso unico e realizzato a mano dalla Ritter Instruments è impreziosito per di più da elementi in platino e da vari diamanti da 3.3 carati.

Tutto questo – unito ad una lavorazione pregiata e sofisticata – porta il valore del basso a toccare le vette di un record strabiliante. Il facoltoso cliente che ha commissionato lo strumento al liutaio tedesco Jens Ritter, ha infatti dovuto pagare la bellezza di 100 mila dollari per portarsi a casa il suo Flora Aurum.

Per approfondimenti: www.r3m.it