Rubner, 154 anni di bischeri tornano a Cremona Musica

Thomas Rubner GmbH è un’azienda di 154 anni proveniente da Markneukirchen, città tedesca rinomata per la sua tradizione nella fabbricazione di strumenti musicali. Oggi i bischeri e i componenti metallici per l'accordatura prodotti da Rubner sono venduti in tutto il mondo. In questa intervista il direttore generale Jeffrey Meinel ci spiega come sono diventati un’azienda così importante e come mai torneranno a Cremona Musica per la nona volta.

 

Ci può dire come è nata la vostra azienda e come si è sviluppata fino ad oggi?

La nostra azienda è stata fondata nel 1864 nel centro di liuteria tedesco di Markneukirchen. Abbiamo iniziato come un’azienda a conduzione familiare, producendo diversi elementi metallici, poi siamo cresciuti insieme alla locale industria musicale, e oggi siamo un importante fornitore per tutti i produttori di strumenti di Markneukirchen. Attraverso le fiere il nome “Rubner” è diventato sempre più popolare e dopo l’unificazione delle due germanie abbiamo colto alla svelta le nuove occasioni e siamo stati capaci anche di fare affari con l’estero. Oggi abbiamo 25 dipendenti, che lavorano nella moderna fabbrica di Markneukirchen, sempre con l’aspirazione di fare prodotti della migliore qualità.


Qual è il vostro business principale?

Noi produciamo principalmente i bischeri e i componenti metallici per l'accordatura degli strumenti a corda, soprattutto che chitarre e contrabbassi, e questi sono i nostri prodotti più venduti. Inoltre facciamo anche altri elementi di metallo per l’industria musicale.

 

(Jeffrey Meinel - a sinistra - col CTO Rocco Meinel)


Voi vendere anche online. Consegnate i vostri prodotti in tutto il mondo?

Abbiamo clienti ovunque, dagli Stati Uniti all’Australia, dal Giappone al Brasile. Quindi le consegne internazionali sono la quotidianità per noi. Il nostro negozio online è un piccolo strumento che ci aiuta a vendere i nostri prodotti.


Che genere di collaborazione avete con i liutai?

I liutai sono i nostri principali partner. Condividere la loro esperienza nella costruzione degli strumenti è un grande vantaggio, perché ci aiuta a migliorare i nostri prodotti e a svilupparne di nuovi. Hanno un punto di vista diverso dal nostro, e questa è una buona cosa.


Sarete presenti a Cremona Musica 2018: cosa vi attrae di Cremona Musica, e quali sono le vostre aspettative per la prossima fiera?

Abbiamo esposto a Cremona per otto anni già, e ci è piaciuto sin dall’inizio. Qui ci sono un sacco di ottimi produttori di strumenti, e anche i visitatori hanno una grande conoscenza degli strumenti musicali. Ogni anni troviamo nuovi contratti e clienti ed è sempre un piacere incontrare i nostri amici e partner italiani. Ultimo ma non ultimo, Cremona è una bella città con una stupenda atmosfera.