La Lombardia al primo posto nel settore imprenditoriale della musica. Cremona prima delle province

La Lombardia e' al primo posto nel settore imprenditoriale della musica con 518 imprese. Lo rivela la Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi che, alla vigilia della Prima della Scala, con la Tosca di Giacomo Puccini in programma la sera di Sant'Ambrogio, coglie l'occasione per fare un punto sul settore.
Tra produzione, riparazione e commercio di strumenti musicali, la Lombardia e' prima in Italia con 518 imprese specializzate attive su 2.251 e un peso di oltre un quinto sul totale nazionale, grazie soprattutto a quelle che si trovano a Cremona: 189, +1,6% in un anno, + 13,9% dal 2014. La citta' dei violini e' prima nella classifica delle province, mentre quella di Milano e' terza con 133 imprese, in crescita del 4,7% in un anno e del 14,7% in 5. Seguono Bergamo, Varese, Brescia, Monza con circa 30 imprese.

Le imprese lombarde danno lavoro a 773 persone (266 a Cremona e 179 a Milano), mentre in tutta Italia i lavoratori del settore sono 4.216. Si tratta, sottolinea la Camera di Commercio, di un settore giovanile, con oltre una impresa su dieci "under 35". Al secondo posto tra le regioni ci sono le Marche (182 imprese) e al terzo l'Emilia Romagna (178), mentre fra le citta' al secondo posto dopo Cremona c'e' Roma, con 152 attivita'.

Tra gli strumenti made in Italy sono tastiere, flauti, chitarre e arpe i piu' esportati dall'Italia nel mondo e ai primi posti per produzione di strumenti musicali sono Cremona (181 su 1.087 della produzione nazionale), Ancona (91) e Milano (65); per vendita al dettaglio Roma (100 imprese), Milano (48), Napoli (48) e per riparazione specializzata Roma (18) e Milano (20)

Fonte: milomb.camcom.it