Explora InLombardia a sostegno di Cremona Musica: "Evento che dà lustro alla città"

Explora InLombardia dà il proprio sostegno alla nuova edizione di Cremona Musica International Exhibitions and Festival, la principale fiera al mondo per gli strumenti musicali di alta qualità, organizzata ogni anno nella “città del violino” da CremonaFiere. L’edizione 2019 si terrà dal 27 al 29 Settembre presso la Fiera di Cremona.

Explora è la Destination Management Organization della Regione Lombardia, nata con il compito di valorizzare le eccellenze locali e guidare la strategia di promozione turistica della regione. Fra i patrimoni da valorizzare, non poteva mancare l’arte della liuteria tradizionale cremonese, dal 2012 inserita anche fra i Patrimoni Immateriali protetti dall’Unesco, andandosi ad aggiungere ai 10 siti protetti già individuati in Lombardia. La Lombardia è oggi la regione italiana con il maggior numero di siti protetti dall’Unesco, dalle incisioni rupestri della Valcamonica, inserite nell’elenco nel 1979, alle mura di Bergamo, riconosciute nel 2017.

Cremona Musica nasce proprio attorno alla secolare tradizione della liuteria locale, la cui scuola affonda le radici nel XVI secolo, grazie ad artigiani noti in tutto il mondo, come la famiglia Amati, Antonio Stradivari e Guarneri del Gesù, i cui archi sono oggi trattati come veri capolavori artistici. Una tradizione che vive tutt’ora nelle numerose botteghe di liuteria presenti nella provincia di Cremona (oltre 170). Un tessuto di artigiani, produttori e istituzioni che rendono la città un luogo dal fascino impareggiabile per gli amanti della musica, il polo internazionale dello strumento musicale.

“Un evento che dà lustro ad una città dove la musica è parte integrante delle tradizioni culturali, artistiche e storiche – dice Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda –.  A Cremona il ‘saper fare liutaio’, con maestri artigiani che ancora tramandano antichi mestieri e segreti preziosi, rappresenta un tesoro inestimabile che ogni anno accoglie nella città del violino migliaia di giovani e appassionati provenienti da ogni parte del mondo per apprendere un’arte tutta italiana. Ecco perché la musica acquista un ruolo fondamentale per valorizzare il territorio e le sue peculiarità: dal binomio tra tradizioni, arte, storia e itinerari enogastronomici deve nascere un nuovo ‘Rinascimento culturale’ per il territorio, in grado di valorizzare le eccellenze del Cremonese.”

Negli anni Cremona Musica si è sviluppata accogliendo sempre più espositori anche dall’estero (in questa edizione saranno il 64% degli oltre 300 presenti) e attirando un pubblico sempre più internazionale, fatto di addetti ai lavori, buyer, musicisti, ma anche di semplici appassionati, affascinati dalla possibilità di vedere e provare il meglio della produzione mondiale di strumenti musicali e di assistere alle decine di concerti ed eventi organizzati in fiera e in città (oltre 180 in questa edizione). In questo modo Cremona Musica è diventata un appuntamento capace di contribuire significativamente alla promozione dell’eccellenza locale in tutto il mondo.