Il cuore dei musicisti capisce in anticipo quando stanno per sbagliare (letteralmente)

Studiando pianisti professionisti e studenti esperti, la dottoressa Maria Herrojo Ruiz e i suoi colleghi hanno scoperto che il cuore invia informazioni cruciali al cervello prima che venga commesso un errore suonando.

Queste informazioni aiutano il cervello a predire l'arrivo di un errore e ad adattare il comportamento.

I ricercatori hanno scoperto che l'intervallo fra un battito e l'altro è più lungo immediatamente prima di un errore.

Accorgersi di questi errori in anticipo è fondamentale per apportare le docute correzione e migliorare la performance ad ogni prova.

Per la prima volta lo studio mostra come i musicisti esperti si accorgano degli errori anche attraverso informazioni che vengono dal proprio stesso corpo, come il battito cardiaco.

La ricerca suggerisce che i grandi musicisti siano allenati a leggere le informazioni del proprio corpo in modo da minimizzare gli errori.

La ricerca è stata pubblicata dalla rivista NeuroImage il 30 aprile.