Un quartetto d'archi ha ricevuto quattro Stradivari di Paganini per una serie di concerti

Il quartetto d'archi tedesco Kuss Quartet ha ricevuto in prestito quattro archi Stradivari una volta posseduti da Paganini.

Il quartetto suonerà i preziosi strumenti in una serie di cinque concerti che riproporranno tutti i quartetti d'archi di Beethoven, il prossimo giugno a Tokyo.

I quattro strumenti, che non sono stati creati originariamente per essere un quartetto, sono un violino ‘Comte Cozio di Salabue’ del 1727, un violino ‘Desaint’ 1680; la viola ‘Mendelssohn’ del 1731, e il violoncello ‘Ladenburg’ del 1736.

Gli strumenti sono stati prestati dalla Nippon Foundation, che possiede 21 archi fra Stradivari e Guarneri del Gesù.