La mostra che racconta l'Olocausto attraverso i violini

Una mostra molto speciale è aperta in questi giorni a Scottsdale, Arizona. Gli strumenti musicali portano sempre con loro la storia di chi li ha suonati, ma a volte questa storia è veramente tragica, come nel caso dell'Olocausto.

Violins of Hope è la mostra che raccoglie 21 violini suonati da musicisti ebrei durante l'Olocausto. Attraverso la storia di questi strumenti la mostra racconta la storia di uno dei momenti più trigici della storia dell'umanità. 

"Questi strumenti sono oggi non solo un forte ricordo di evento inimmaginabile, ma anche un modo per ribadire alcune lezioni importanti, come quelle sulla tolleranza, l'inclusione, il rispetto della diversità, lezioni essenziali anche oggi e per le future generazioni", spiega il sito dell'evento.